16 - Strada delle Valli

Campotto – Valli di Comacchio

È giunto il momento di un turismo consapevole, non affrettato, alla scoperta di località dimenticate che permettono di visitare luoghi e borghi storici, fino al silenzio d’acque e di luci delle valli di Campotto e di Comacchio e questa mappa vuole essere un contributo reale su un percorso suggestivo in gran parte trascurato o dimenticato.

L’itinerario parte da Bologna e prosegue per la statale 253 fino alla località Trebbo dove si svolta in sinistra per Via Zenzalino, qui ha inizio il nostro percorso.

Questo zona ebbe nel rinascimento il suo massimo splendore economico, dovuto a tecniche innovative della lavorazione della canapa, con larga diffusione in tutta Europa, da cui la denominazione di Strada della Canapa.

Proseguendo: Budrio, patria delle ocarine, con monumenti notevoli e il famoso teatro del 1672, restaurato nel 1928.

Sono consigliate brevi deviazioni per la presenza di ville quali Villa Zambeccari alla Riccardina, in zona Bagnarola, le ville Malvezzi-Campeggi e Ranuzzi-Cospi, che valsero alla zona il titolo di “Versailles Bolognese”, a Selva Malvezzi, il Palazzaccio, a Mezzolara Villa Rusconi.

Si raggiunge quindi Molinella, poi, prima di Argenta, le Casse di Campotto e Valle Santa, con ambienti conservati che testimoniano la vita nelle paludi.

Itinerario alternativo: proseguire per la statale 253 con svolta in sinistra per Villa Fontana, indi continuare per Fiorentina con il Radiotelescopio “Croce del Nord”, poi in un percorso immerso nella natura, S. Antonio, fino a via Cardinala verso le Casse di Campotto e Valle Santa dove ci riallacciamo al percorso principale.

Proseguendo per il percorso principale si icontra la Pieve di S. Giorgio, indi Argenta, poi il Santuario della Beata Vergine della Celletta.

Proseguire per San Biagio e Longastrino, con sosta al Santuario di Madonna del Bosco, indi per Anita, poi proseguire in sinistra sull’Argine Agosta fino a Comacchio, indi Strada Romea.

In alternativa, dopo Anita in destra si imbocca una strada bianca detta Rotta Martinelle fino al traghetto per S. Alberto, Mandriole e Strada Romea.


clicca qui!

Taverna San Romualdo

a San Romualdo, Ravenna

La Cascina

a Mandriole

Cavallino Bianco

a Argenta

Agriturismo Val Campotto

a Campotto, Argenta

Trattoria Bar Oasi

a Campotto, Argenta

Trattoria di Cinno

a Vedrana di Budrio

Trattoria Fossatone

a Medicina

Trattoria Ai Canaletti

a Canaletti di Budrio

le mappe stampate sono in alta qualità senza scritte di copyright sovrapposte


i diritti appartengono in esclusiva a Trabisondi (Bologna)
è proibito ogni utilizzo non espressamente consentito dall’autore